Saturday, November 6, 2010

AERONAUTIC MOTORBIKE


Stavo riflettendo tra me e me riguardo alle contaminazioni e ai punti di contatto tra aeronautica e mondo motociclistico.
Il mio pensiero volava allegramente tra il marchio BMW (un’elica di motore) e i tubi aeronautici dell’impianto frenante di una bella moto. Pensavo a quanto un telaio di alluminio ultraleggero sarebbe utile per una moto veloce e lucente. Pensavo ai trascorsi aeronautici della Piaggio e al passato motociclistico dell'Aermacchi...
Ed ecco che mi si presente davanti agli occhi un esempio davvero ardito. Un motore stellare montato sull’ asse longitudinale di una custom; e quel che sembra strano ma vero, è che la moto cammina davvero, o forse vola ?

I was thinking by myself about the contamination and point of contact between the aeronatical and motorcycle world.
My thoughts flew merrily between the BMW logo (showing a propeller engine) and the aircraft pipes of a braking system of a nice bike. I thought about as a lightweight aluminium frame would fit for a fast and shiny motorbike. I thought about the aeronautical past of Piaggio and the motorcycle application of Aermacchi...
And suddenly it comes in front of my eyes an example really bold and unexpected. A radial engine mounted on the longitudinal axis of a custom bike, and it seems – strange but true – that this bike can really run, or maybe fly ?





 















No comments:

Post a Comment